Giorgio Casali, Geografie

per il diverso senso del tempo di quando si ama
il prima era anche un dopo
e il dopo anche un prima.
Peter Handke

Dove il mattino ci ritrova riposti
gomito tra mani, caviglia sui calcagni
fronte su torace, gambe messe giuste tra le cosce
ed altri fantasiosi attorcigliarsi
che la notte inventa ai nostri corpi,
è già la casa, porta del cielo,
tempo che trovo il senso
di ogni luogo.

 

(Inedito)

Pubblicato da

Critica Impura

Letteratura, filosofia, arte e critica globale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...