Antonio Raffaele, Virtù e Amore

Le quattro stelle di virtù, ad averle,
non basterebbero comunque a dare
calore al verde di una foglia fresca
finché al fianco dei pensieri sospesi
non pongo l’oltre, il dosso celeste,
la bionda piuma di luce, l’altro in me che,
anima rossa senza compagna scienza,
le ossa mi consuma e mi governa.

(Inedito)