Laura Liberale, E dunque lei muore

E dunque lei muore.
Un altro mistero s’ingrotta
di donna consanguinea
di stele che non aprì alfabeti.

Finisce in piaga la carne:
la consunzione come punta
di un iceberg familiare.

 

(Da La disponibilità della nostra carne, Oèdipus 2017)

Laura Liberale, La madre è il leone nero

La madre è il leone nero

che infrange a unghiate

la cupola dell’infanzia.

Sapere è bucare la luce

aprire varchi d’ombra.

Questi pezzi disseminati

sono l’ultima misura del danno.

 

(Da La disponibilità della nostra carne, Oèdipus 2017)

Laura Liberale, Ricostituiscimi

*

 

Ricostituiscimi

ripete chi fu fatto a pezzi

al fuoco volto a mezzogiorno

che diede al sangue un battito marziale.

A me restituiscimi.

E il sangue si abbandona al proprio sperpero

si dissipa, impotente.

 

Certe donne credono che solidificandosi

il sangue possa generare un figlio.

 

Quando smembrarono Puruṣa, in quante parti lo divisero?

Ṛgveda, X, 90, 11

 

(Da La disponibilità della nostra carne, Oedipus Edizioni 2017)