Mariapia Crisafulli, Le sei e ventiquattro

Seduti
sfocati
consumati
assorti
insorti – come fermate –

vanno

Andiamo tutti

Biglietti obliterati
invadono sedili
vuoti
nell’attesa di nessuno
accanto

Ciascuno tiene il posto alla propria
solitudine

Ciascuno esercita la propria
solitudine

come un diritto

 

(Inedito)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...