Guido Turco, Orizzonti

Dalla terrazza panoramica
la cicatrice orizzontale
delle coltivazioni
orizzonte irregolare che non prevede animali,
binari, lucernari
riflessi nel moto che s’impregna del vuoto,
l’accozzaglia del tessuto urbano
e
nuove specie di parassiti circolanti
la verticalità in vetrocemento.

 

(Inedito)

Pubblicato da

Critica Impura

Letteratura, filosofia, arte e critica globale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...