Samuele M. R. Giannetta, Non il brontolio ma la resurrezione

Non il brontolio ma la resurrezione
del corpo che dovrà posarsi a letto
dove il tuo fiato riposa incantevolmente
e tacciono ancora i sogni e le parole
dette solamente per giungere – forse –
alle bianche fila d’un mattino d’inverno,
quando rami s’allacceranno spezzandosi
e con loro moriranno – leggeri – neri segreti.
Aveva ragione Eusebio
– Occorrono troppe vite per farne una.

 

(Da Il sonno limpido del mare, L’Erudita Edizioni 2017)

Pubblicato da

Critica Impura

Letteratura, filosofia, arte e critica globale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...